Giovanni Dell’Olivo

Cantautore Veneziano

Kociss

“Kociss” di Giovanni Dell’Olivo è un’opera di teatro canzone incentrata sulla figura del leggendario bandito veneziano S.M. soprannominato Kociss, per via della somiglianza con il capo indiano reso celebre dalla cinematografia americana del novecento.
La vita e le gesta del Kociss sono raccontate da un cantastorie (l’autore) sotto forma di canzoni, dalle voci narranti di due attori (Giacomo Trevisan e Ilaria Pasqualetto) che si alternano nella parte in prosa del testo e dalle illustrazioni di Mauro Moretti.
La regia è affidata a Gianni De Luigi che è anche autore del soggetto teatrale.
La consulenza drammaturgica è di Leonardo Mello.

La STORIA, che si svolge nella Venezia popolare di Via Garibaldi dal dopoguerra al 1978, anno in cui Kociss viene ucciso in uno scontro a fuoco in campo SS.Giovanni e Paolo dalla Polizia, dà voce al mondo poco conosciuto del sottoproletariato veneziano.
Un mondo lontano dalla sontuosità dei palazzi, dalle feste del Carnevale, dalla cultura delle biennali, un mondo che contraddice aspramente i luoghi comuni fatti di opulenza e fastosità che vengono tradizionalmente attribuiti a Venezia.
Kociss incarna le aspirazioni di una “non-classe” che, sognando i miti del riscatto individuale, è stata progressivamente marginalizzata e quindi dispersa nell’esodo inarrestabile che ha colpito Venezia negli ultimi cinquant’anni.

Il TESTO è organizzato su due registri narrativi, uno oggettivo, di taglio quasi giornalistico, affidato a Giacomo Trevisan, l’altro soggettivo, affidato a Ilaria Pasqualetto, che si rivolge direttamente all’altra figura chiave del racconto, la madre del Kociss (R.M.), Betty nel testo.
La vita del ladro acrobata è raccontata dal punto di vista dolente della madre, come in una sorta di Passione popolare.

Il cantastorie racconta attraverso canzoni ed immagini. Le IMMAGINI, una trentina, sono rappresentate da tavole originali del disegnatore Mauro Moretti e sono proiettate su uno schermo in fondo al palco. Durante le performance musicali Moretti esegue disegni dal vivo ispirati direttamente alle canzoni.

Le CANZONI sono brani originali composti appositamente dall’autore per l’opera, tranne “Fame la nana” e “Il primo furto da me compiuto”, brani popolari anonimi.

1. Ouverture (la luna era rossa)
2. Il tempo
3. Fame la nana
4. In preson ti va
5. La ballata del ladro Kociss
6. Il Commissario
7. La mia terra porta il tuo nome
8. Il primo furto da me compiuto
9. Sui terrapieni delle rotaie
10. Invocazione
11. L’alba di un nuovo giorno
12. Sento paine
13. Ciò che non resta

I MUSICISTI sono:
Giovanni Dell’Olivo  – chitarre e voce
Alvise Seggi  – contrabbasso
Stefano Ottogalli – chitarre
Walter Lucherini – fisarmonica
Jimmy Weinstein –batteria
Serena Catullo – voce

Giovanni Dell’Olivo presenta in anteprima Kociss al Laboratorio Morion:

1 Comment

  1. non era stato uno scontro a fuoco, lui non ha mai sparato un colpo

Leave a Reply