Serena Catullo © Federica Palmarin 2014

Serena Catullo © Federica Palmarin 2014

Nata a Venezia, mezzosoprano. Diplomata in canto lirico presso il
Conservatorio “B.Marcello” di Venezia sotto la guida di Elena De Martin, si è avvicinata alla musica fin da bambina, attraverso lo studio del pianoforte dall’età di sei anni e cantando nel coro di voci bianche “Piccoli Cantori Veneziani” diretto da Mara Bortolato.
Debutta nel 2005 il ruolo di Tisbe ne “La Cenerentola” di G.Rossini presso il Teatro Malibran di Venezia, nella riduzione del M° Francesco Bellotto.
Specializzata nell’esecuzione del repertorio antico e barocco, si è esibita in Italia e all’estero in numerosi concerti e ha preso parte a diverse registrazioni, prevalentemente in ensemble specialistici, come corista e solista.
Attualmente è membro stabile di Iris Ensemble, diretto da Marina Malavasi, e di Oficina Musicum Ensemble Vocale e Strumentale, diretto da Riccardo Favero.
Frequentemente impegnata in produzioni sinfonico-corali, è stata diretta dai maestri: Peter Philips, Christopher Hogwood, Gustav Kuhn, Marco Munih, Corrado Rovaris, Zsolt Hamar, Luigi Azzolini, Filippo Maria Bressan, Diana D’Alessio, Virginio Zoccatelli, Justine Zara Rapaccioli.
Dal 2008 forma un duo cameristico con il pianista Francesco De Giorgi, specializzato in programmi di autori del ’900 (B.Britten, G.Gerschwin, K.Weill, R.Hahn).
Si è esibita in cicli di Lieder in due concerti (dedicati ai musicisti ungheresi Kodály e Bartók) alle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, accompagnata al pianoforte dal M° Pierluigi Piran e diretta da Diana D’Alessio.
Dal 2010 collabora con il cantautore Giovanni Dell’Olivo, come membro del Collettivo di Lagunaria, in progetti di recupero e riproposizione del repertorio popolare veneziano, e nelle opere di teatro-canzone “Kociss” e “Addio a Ulisse”, cui sono seguite le incisioni di due dischi.
Studia con passione la viola da gamba basso.